sabato 22 giugno 2013

ROMANZI USCITI DAL BAULE : IL GIORNALINO DI GIAN BURRASCA DI VAMBA



Buongiorno amici! Per questo sabato ho rispolverato dalla mia vecchia libreria, un libro che ho letto da bambina e che mi era piaciuto moltissimo. 

Titolo: Il giornalino di Gian Burrasca
Autore: Vamba
Dati: 2007, 288 pagine
Editore: Giunti Junior  (collana Indimenticabili pocket)

  
Trama : Ogni giorno Giannino Stoppani, detto Gian Burrasca, annota in un diario gli avvenimenti della sua vita e della vita della sua famiglia. Naturalmente, poiché è stato educato a non mentire mai, dice sempre la verità, anche quella che non dovrebbe o potrebbe dire, o che le sorelle e i loro fidanzati, poi mariti, non vorrebbero si sapesse. E, certo, combina un sacco di guai per merito dei quali viene chiuso nel collegio Pierpaoli dove non solo non si educa, bensì diviene l'anima di una ribellione contro la falsa e tirannica disciplina che vi è imposta da una ridicola ma prepotente coppia di proprietari-direttori. Il diario diviene così la protesta e la rivolta di un ragazzo contro il mondo conformista e soffocante dei ''grandi''. Non per nulla Vamba dedicò il Giornalino ''ai ragazzi d'Italia perché lo facciano leggere ai loro genitori''. Diffusa in ogni pagina del diario c'è una scintillante comicità tutta toscana.


 Chi non ha mai sentito parlare di Pierino? Il bricconcello che faceva dannare maestre, genitori e baby sitter? Un personaggio diventato  simbolo delle marachelle dei bambini. Barzellette, racconti, proverbi, canzoni parlano di questo ragazzino che ne faceva di tutti colori. In Italia, ne hanno fatto persino un film, con l'attore Alvaro Vitali.
Da dove poteva nascere tutta la sua popolarità se non da un romanzo? Ho letto questo libro almeno una decina d'anni fà, per cui non ricordo esattamente i particolari, ma se ripenso a quelle storielle mi torna il sorriso.
Il romanzo è scritto sotto forma di diario, dove il giovane Gian Burrasca scriveva i resoconti delle sue giornate. Fidatevi, quel ragazzino ne combinava davvero di tutti i colori. Un insieme di racconti divertenti che riassumo le marachelle quotidiane contro maestre, parenti e genitori di un bambino dispettoso, ma dal cuore d' oro.
E' un romanzo divertentissimo e scorrevole,che consiglio di leggere ai vostri fratelli o sorelle minori o ai vostri figli. Sono sicura che vi divertirete un mondo!

Buona lettura!

2 commenti:

esmeralda dakia ha detto...

Meraviglioso il giornalino di Gianburrasca, mi ricorda i tempi passati! "Quel souvenir"!
Grazie Anita, mi sei mancata!

Anita Blake ha detto...

Grazie a te che mi segui sempre:) Per fortuna questa è l'ultima settimana in cui sarò fuori, non vedo l'ora di tornare alle mie solite abitudini!!