sabato 19 aprile 2014

MI RICORDO UN LIBRO : LA STELLA NERA DI NEW YORK DI LIBBA BRAY

Buon sabato lettori! Oggi è il primo giorno di ferie e sono felicissima ^^ 
Festeggiamo insieme con la rubrica del sabato, dedicata ai romanzi letti in passato e che sono rimasti nel mio cuore.
Il libro che ho scelto questa settimana è il primo capitolo di una serie che non dimenticherò mai, ma che purtroppo si è fermata al primo capitolo.

Titolo: La stella nera di New York
Autrice: Bray Libba
Prezzo: € 14,90
Dati: 2012, 585 pagine
Editore: Fazi  (collana Lain)


Trama: New York City, 1926. I vetri dei grattacieli risplendono dei bagliori di mille feste animate da balli sfrenati a ritmo di charleston e dal tintinnio delle perle sui vestiti luccicanti. L'alcol scorre a fiumi nonostante i divieti e, a giudicare dall'effervescenza di Manhattan, il mondo sembra destinato a un futuro radioso. È qui che in seguito all'ennesima eccentricità viene spedita dai genitori l'irriverente Evie O'Neill, una ragazza dell'Ohio che non aspetta altro che tuffarsi tra le infinite possibilità offerte dalla metropoli. A ospitarla è lo zio Will, un professore, parente dei Fitzgerald, che dirige il Museo Americano del Folklore, delle Superstizioni e dell'Occulto, detto anche Musco del Brivido: un luogo magico dal fascino decadente, che custodisce nelle sue teche e tra i suoi bui corridoi le tracce del retroterra misterioso dell'America. Ma quando lo sfolgorio della città viene oscurato da una serie di delitti a sfondo esoterico, New York precipita in un vortice di paura ed Evie, che da subito assiste lo zio nella consulenza alla polizia, è chiamata a collaborare alle indagini, anche per quel suo dono di vedere il passato delle persone toccando un oggetto a loro appartenuto. Muovendosi tra fumosi jazz club e bassifondi urbani, scintillanti negozi e sale spettrali, la ragazza s'inoltrerà insieme a molti compagni di strada in un gorgo di eventi evocato dal passato, e che nel passato dovrà essere ricacciato, pena il sopravvento di un antico male oscuro.

Mi sono letteralmente innamorata di questo romanzo e dei suoi personaggi. La storia è stupenda, originale e ricca di contenuti.
Il fantasy si mescola al thriller, al romance e all'horror , creando un' avventura senza pari che conquista fin dalla prima pagina
Leggendo questa storia, ho provato una vasta gamma di sentimenti : adrenalina, paura, tensione, malinconia, divertimento e soprattutto una forte empatia con il variegato corollario di personaggi che la compongono.
Ad arricchire ulteriormente una trama già intensa e coinvolgente, uno stile scorrevole e vivido, ricco di descrizioni accurate, in grado di trasportarti nell' affascinante New York degli anni Trenta dove la modernità s'intreccia alla magia e all'esoterismo.
Un romanzo che vi consiglio dal profondo del cuore, nonostante non ci siano ancora notizie dei seguiti.


3 commenti:

Parole Al Vento ha detto...

Ciao! Che coincidenza: me l'ha prestato l'altro giorno la mia amica e durante questo ponte volevo leggerlo. Ora che ho letto il tuo commento sono ancora più motivata :-)
Complimenti per la rubrica!
Kia

Parole Al Vento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anita Blake ha detto...

Grazie mille Kia! Se lo hai a disposizione non esitare, è un romanzo che merita.