lunedì 9 giugno 2014

UNA LETTRICE AL CINEMA : LA MIA OPINIONE SUL FILM "MALEFICENT". IL RITORNO DI MALEFICA E LA BELLA ADDORMENTATA

Buon lunedì amici! E' da una settimana intera che aspetto con ansia di condividere con voi la mia opinione su questo splendido film che ho atteso con ansia e che non ha per nulla deluso le mie aspettative.

Titolo originale: Maleficent

Paese di produzione: Stati Uniti d'America
Anno: 2014
Durata: 97 min
Genere: fantastico, azione, romantico, avventura
Regia: Robert Stromberg
Soggetto: Charles Perrault, Fratelli Grimm
Sceneggiatura: Paul Dini, Linda Woolverton, John Lee Hancock
Produttore: Don Hahn, Joe Roth
Produttore esecutivo: Angelina Jolie, Sarah Bradshaw, Palak Patel, Matt Smith
Casa di produzione: Moving Picture Company, Roth Films, Walt Disney Pictures
Distribuzione (Italia): Walt Disney Pictures
Fotografia: Dean Semler
Montaggio: Chris Lebenzon, Richard Pearson
Effetti speciali: Charlie Graovac
Musiche: James Newton Howard
Scenografia: Gary Freeman, Dylan Cole
Costumi: Anna B. Sheppard
Trucco: Charmaine Fuller



Trama: Un odio atavico separa i due regni confinanti, quello degli uomini e quello della Brughiera, abitato da fate e creature incantate. È in questo territorio magico che vive la piccola Malefica, in pace con tutti. Ed è qui che fa la conoscenza di Stefano, ragazzino suo coetaneo, abbastanza curioso e coraggioso da spingersi dove gli uomini non si spingono mai. La loro amicizia, man mano che crescono, lascia il posto all'amore, ma, quando a Stefano si presenta l'occasione di diventare re, egli non esita a tradire l'amata, ferendola nel modo più grave e scatenando in lei l'ira e il proposito di vendetta. Ne farà le spese la neonata Aurora, figlia di re Stefano e della regina, sulla quale Malefica scaglierà la nota profezia. Ma questa non è la storia della Bella Addormentata bensì quella di Malefica, la storia di una vittima che, da grande, troverà il modo di superare il male che le è stato inflitto da chi amava. 


TRAILER


La mia opinione: Maleficent è un capolavoro fantasy, dall'inizio alla fine. Il regista è riuscito a rielaborare una delle favole più belle e più care della mia infanzia, utilizzando una visione profonda e del tutto nuova dell'antagonista : Malefica.

Come tutti sappiamo, la favola della Bella Addormentata, racconta la storia di una bellissima principessa, prigioniera di un incantesimo del sonno, lanciato da una perfida strega, invidiosa della sua felicità.
Vi siete mai chiesti, cosa abbia spinto Malefica a lanciare quel maleficio? E se dietro alla sua scelta ci fosse qualcosa di più dell'offesa di non aver ricevuto l'invito al battesimo reale?
Questo è proprio quello che ci racconta il film. La storia rivisitata dal punto di vista dell'antagonista.
Il tutto comincia nella Brughiera. Una terra magica e spettacolare, pregna di magia e di creature fantastiche, abitata da uomini albero, piccoli troll e splendide fate d'acqua. Ho gustato intensamente quest'ambientazione che grazie alla visione 3D mi ha fatto credere concretamente di essere li.
La Brughiera è il regno della piccola Malefica, una fata bambina dolce e sensibile, amica di tutte le creature fatate, di cui è la custode. Splendida, nonostante le lunghe corna, con magnetici occhi dorati, ali cangianti e le caratteristiche labbra rosso sangue.
La felicità di Malefica però, non ha un lieto fine. Stefano, un ragazzino spintosi per curiosità nella Brughiera, la incontra, sconvolgendo il suo mondo. I due diventano amici inseparabili, ma con l'arrivo dell'adolescenza, la loro tenera amicizia si trasforma in qualcosa di più profondo, ma solo per uno dei due.
Stefano, dopo aver rubato il primo bacio di Malefica l'abbandona, in cerca di soddisfare la sua ambizione nel regno degli umani. E' proprio la sua avidità che lo spingerà ad un tradimento che segnerà per sempre la vita di Malefica e lo sviluppo dell'intera storia.
Il Re degli uomini, da anni, tenta di conquistare la Brughiera e le creature magiche che la abitano, ma grazie al coraggio e alla magia di Malefica non c'è mai riuscito. Dopo il suo ultimo tentativo fallito, il Re promette a colui che riuscirà a vendicarlo, di nominarlo futuro sovrano.
Stefano non esita e sfruttando la sua influenza su Malefica, le taglia le ali, l'essenza della sua identità come fata. Con esse, le vengono strappate anche la fiducia in se stessa e negli altri, ed è così che nasce la perfida strega che tutti conosciamo.
Di fronte a questo, mi sono ritrovata a stringere i pugni e non ho potuto fare a meno di pensare a come, le cattive delle favole, in realtà non siano mai state tali, ma siano state spinte dai cosiddetti buoni a diventare malvagie.
Il dolore della perdita e della fiducia, senza contare la gelosia di vedere Stefano diventare re, sposarsi e avere una splendida bambina, hanno scatenato in Malefica il suo logorante desiderio di vendetta. Ed ora, ditemi, come darle torto?
Non mi dilungo nel raccontarvi la storia per non rovinarvi il finale ed ulteriori sviluppi, ma sappiate che questo film vi conquisterà e vi lascerà senza fiato. La storia è profonda e rivela risvolti psicologici molto intensi che non mi sarei mai aspettata.
Meravigliosa, splendida ed encomiabile l'interpretazione di Angelina Jolie, in grado di fondersi perfettamente nei panni di un personaggio tormentato e dal grande cuore. Un' attrice che durante il corso del film dimostra di essere perfettamente capace di farci piangere, ridere ed emozionare senza alcuna fatica.
Non aspettatevi una parte romance molto marcata, perchè non è il punto focale del film. I principi di questa storia sono degli smidollati senza valore. Stefano è un traditore, codardo e avido, mentre il principe Filippo è un ragazzino con una personalità appena accennata.
Diciamo che non sono gli uomini ad essere protagonisti di questa pellicola, completamente in mano alle figure femminili.
Se avete amato al storia della Bella addormentata quanto me, lo adorerete sicuramente, oltretutto, il finale e lo sviluppo della vicenda richiamano solo a tratti il capolavoro Disney, per cui non aspettatevi un "copiaticcio", perchè non è affatto questo che vedrete.
La mia scena preferita è  quella della festa alla neonata in cui Malefica lancia la maledizione ( Ho ancora i brividi, giuro!). L'unica delusione è stato il momento in cui Aurora si punge con l'arcolaio, invece di accompagnare la camminata con la  musica da brivido del cartone, hanno scelto di utilizzare delle parole sussurrate da Malefica che hanno smorzato un pò l'effetto.
Un film che consiglio dal profondo del cuore e che non vedo l'ora di rivedere. Splendido!

VALUTAZIONE FINALE : 5 FATINE!


Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic


IL CAST



Angelina Jolie: Malefica
Elle Fanning: Aurora
Sharlto Copley: Stefano
Lesley Manville: Fiorina
Imelda Staunton: Giuggiola
Juno Temple: Verdelia
Sam Riley: Fosco
Brenton Thwaites: Principe Filippo
Kenneth Cranham: Re Enrico
Hannah New: Principessa Leila
Isobelle Molloy: Malefica giovane
Michael Higgins: Stefano giovane
Ella Purnell: Malefica adolescente
Jackson Bews: Stefano adolescente
Vivienne Jolie-Pitt: Aurora (5 anni)




5 commenti:

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Sarei proprio curiosa di vederlo!

Little Redbird ha detto...

A me non è piaciuto tanto. L'ho trovato molto scontato, un po' troppo in stile Once upon a time, forse a causa del finale.
Gli effetti grafici invece li ho trovati molto belli ^^

Anita Blake ha detto...

A me piace molto anche Once Upon a Time per cui sono di parte ^^
Il finale, in realtà, me lo aspettavo triste e malinconico e il lieto fine mi ha sorpreso :)

Annalisa Lupo ha detto...

Lo visto il fine settimana scorso e mi è piaciuto davvero molto ^-^ Devo dire però che il principe ha avuto, diciamo, esclusivamente la figura del pollo ;-D

Anita Blake ha detto...

Esatto! Il principe lascia davvero a desiderare ahahaa