martedì 1 aprile 2014

TEASER TUESDAYS #22 :LE RAGAZZE MORTE SONO FACILI DI TERRY GAREY

Buonasera lettori! Siete pronti per il Teaser Tuesdays di oggi?
Una rubrica ideata dal blog Should be Reading, che consiste nel far sapere agli altri cosa si sta leggendo.

Vi ricordo le regoline se volete partecipare :
Basta prendere il libro che si sta leggendo, aprirlo ad una pagina a caso e trascrivere un breve spezzone ( senza fare spoiler) del romanzo.
Aggiungete titolo e autore, in modo da far sapere agli altri di cosa si tratta.


Il romanzo di oggi è :

LE RAGAZZE MORTE SONO FACILI DI TERRY GAREY

Chiunque abbia detto "i morti non parlano" non stava ascoltando con molto impegno. Sfortunatamente per me, invece, il mio è sempre stato un buon udito e ai morti piace parlare...un sacco.
Ma le peggiori sono le donne.
Mi chiamo Nicki Styx e per i morti sono una calamita.
Una calamita psichica, se preferite, che ha quasi sperimentato la morte e si è vista cambiare la vita per sempre.
Adesso gli spiriti irrequieti sembrano percepire in me un loro simile e vogliono tutti raccontarmi le loro storie.
Credetemi, non sono sempre storie così accattivanti come pensate: se una ragazza assassinata dal fidanzato sostiene piagnucolando che l'idiota è un incompreso, prendo il caffè e me ne vado all'istante, grazie.

PAGINA 5

2 commenti:

Annalisa Lupo ha detto...

Sembra un libro carino e divertente ^-^
Spero ti piaccia anche il mio:

..."Faremo meglio ad andare. Abbiamo una camminata di circa cinquanta chilometri davanti a noi. Ora, preferisci camminare o essere portata come prima?"
"Ca..." Si interruppe e serrò le labbra. "Portata" disse, e c'era sufficiente soddisfazione nel suo tono per insospettirlo.
Sperava di stancarlo per far sì che la SIEA lo catturasse con più facilità? Era avvero stanco, perché non si era ancora riposato del tutto dal combattimento della prima notte. Muoversi a quella velocità gli causava sempre stanchezza. In più, il dolore al fianco lo disturbava ancora... E adesso, pure quello alle p***e. Ma fare più della fatica e del dolore lo rendeva euforico. Alla fine aveva attraversato le galassie, creato finalmente una casa per i suoi uomini... Finalmente aveva una donna a scaldare il suo letto. Più o meno. Ben presto. Sarebbe morto piuttosto che lasciarsi catturare adesso.
"E allora sarai portata" disse, chinandosi e premendole la spalla contro la pancia. Con una mano serrò le gambe di lei contro il petto, e mise l'altra con le dita aperte sul suo c**o. La perfezione. Il respiro di lei fuoriuscì in un sibilo. Voleva quel respiro sulla sua pelle nuda, non sulla sua maglietta, che lo scaldava, lo stuzzicava, lo provocava. Un ondata di forte desiderio si abbatté su di lui con tale potenza che i muscoli si irrigidirono intorno alle ossa.
"Mettimi giù, Breean! Stavo scherzando, okay? Non volevo che mi portassi così."
- tratto da DARK WHISPER di Kresley Cole e Gena Showalter pag. 365

Anita Blake ha detto...

Ce l'ho in libreria, lo devo ancora leggere ^^