mercoledì 19 novembre 2014

OGNI LIBRO HA LE SUE CITAZIONI : LE FRASI PIU' BELLE TRATTE DA "DARK HEAVEN. IL BACIO PROIBITO" DI BIANCA LEONI CAPELLO

Buonasera lettori! Ogni libro ha le sue citazioni è una rubrica storica del mio blog e raccoglie le frasi più belle dell'ultimo libro che ho letto.
Il libro di questa settimana è il terzo ed ultimo romanzo della serie italiana Dark Heaven dedicata alla coppia Virginia e Damien.

Queste sono le frasi più belle che mi hanno colpito durante la lettura di: 

DARK HEAVEN. IL BACIO PROIBITO DI BIANCA LEONI CAPELLO
Il vento spazza le nubi, rivelando una notte senza luna. Le tenebre che avvolgono Venezia serrano in una morsa i cuori di Damien e Francesco, già messi alla prova dal viaggio che si accingono ad affrontare. Il loro non è un compito semplice, eppure i due amici sanno di non poter tornare indietro. In testa un solo pensiero: salvare Virginia, la cui anima è stata trascinata negli inferi dalla malefica Amelia. Riportarla nel mondo dei vivi è l'unico modo per rianimare il corpo della ragazza che giace in coma in un letto d'ospedale. Quella che li attende è però una versione demoniaca di Venezia: anime inquiete si aggirano torturate dal loro passato; l'acqua dei canali cela creature assetate di sangue; palazzi dalla geometria improbabile si animano attirandoli in trappole mortali. La città sembra spiarli e cospirare contro di loro. A un tratto, dalla nebbia spunta un'anima dannata, quella che Damien odia più di qualunque cosa. E lo spirito di colui che ha posseduto il cuore di Virginia prima del suo arrivo; è lo spirito di colui che ha sparato alla ragazza in piazza San Marco, consegnandola nelle mani della diavolessa: Lacombe. Contrariamente alle aspettative però il ragazzo si rivela un aiuto prezioso: e grazie a lui infatti che Damien e Francesco riescono a uscire dall'inferno e a riportare alla vita Virginia. Ma non tutto va secondo i piani, e la città infernale nasconde ancora dei segreti che attendono di essere rivelati...
"Il passato è come uno stagno immobile: se ci getti un sasso, le onde si propagano in ogni direzione e un pò del fango del fondo sale in superficie"
Mi porterò il ricordo di questo bacio in battaglia. E penserò a te. Questo mi terrà in vita.
Lacombe fa un gesto stizzito, poi continua con tono brusco: "La amo? No, non credo proprio, o non avrei dubbi. Il problema è che amo di più me stesso e mi è insopportabile il pensiero di dover affrontare l'eternità da solo, senza di lei."




2 commenti:

Annalisa Lupo ha detto...

Mi piace molto l'ultima citazione ^o^

Anita Blake ha detto...

Anche a me :-)