lunedì 23 giugno 2014

UNA LETTRICE AL CINEMA : LA MIA OPINIONE SUL FILM LE COLLINE SANGUINANO

Buongiorno lettori! Cominciamo il lunedì con la recensione di un film horror che da tempo ero curiosa di vedere, ma che purtroppo si è rivelato un forte delusione.

Titolo originale: The Hills Run Red

Lingua originale: inglese
Paese di produzione: Stati Uniti
Anno: 2009
Durata: 81 min.
Genere: orrore
Regia: Dave Parker
Produttore: Roee Sharon, Jonathan Tzachor, John Carchietta, Robert Meyer Burnett e Carl Morano
Casa di produzione: Dark Castle Entertainment

Musiche: Frederik Wiedmann



Trama: Racconta la storia di Tyler, appassionato dei film horror, che viene a sapere dalla figlia del suo regista di film preferiti che una copia del suo film preferito è custodita nel bosco dove è stato registrato il film. Tyler e i suoi amici vanno a cercarlo, però scoprono che Babyface (protagonista del film) esiste veramente ed è molto cattivo.

TRAILER


La mia opinione : Le colline sanguinano è il miglior esempio di film splatter e senza senso che io abbia mai visto, condito da una buona dose di donne seminude e disinibite.
L'apertura è ad effetto, caratterizzata da una scena iniziale particolarmente forte che sembrava promettere bene. Un ragazzino, di fronte allo specchio, si taglia il viso con le forbici per poi cucirsi una maschera sulla faccia. Mi sono incuriosita subito e nonostante il raccapriccio, ero decisa a scoprirne di più.
Sfortunatamente, lo sviluppo della storia è banale e piatto, senza contare i personaggi senza alcuno spessore caratteriale.
Il protagonista è un ragazzo appassionato di cinema horror che sembra vivere solo per quello. Persino scoprire che il migliore amico fa sesso con la  fidanzata non lo distrae dall’obbiettivo. La sua attenzione è esclusivamente rivolta a "Le colline sanguinano" un horror degli anni ottanta scomparso senza lasciare traccia.
Il ragazzo prende così a cuore la questione che decide di mettersi alla ricerca del film e per farlo rintraccia la figlia del regista, una tossica che lavora in uno strip club.
La ragazza è così drogata e alienata che non riesce a dirgli nulla, così lui , senza un motivo sensato, decide di aiutarla a disintossicarsi, indossando i panni del buon samaritano. Insomma, chi non si prenderebbe la briga di riabilitare una perfetta sconosciuta?
In pochi giorni, come per miracolo,  la ragazza si trasforma in una persona nuova senza alcun problema e con un bel sorriso in volto.
A questo punto, mi sono chiesta, se invece di un film horror stessi guardando qualcos’altro, senza essermene accorta . Il protagonista sembra lo scemo del villaggio a cui non importa nemmeno del tradimento della fidanzata con l’amico, anzi li coinvolge entrambi nel progetto e una ragazza,ridotta ad un relitto umano, diventa una persona nuova senza un briciolo di riabilitazione. Complimenti per il realismo!
Con l'aiuto della ragazza, l'allegro quartetto raggiunge una vecchia casa, circondata dalla boscaglia, dove il regista ha girato "le colline sanguinano".
Inutile dirvi che appena mettono piede nella proprietà un inquietante presenza si materializza tra gli alberi e armata di accetta insegue i ragazzi cercando di affettarli.
L'unica ad essere immune alla sete di sangue del killer è l'ex spogliarellista che sembra avere con lui un legame particolare.
Non scendo ulteriormente nei dettagli, perché se avete intenzione di vederlo, rovinerei persino quel minimo di suspence.
Proseguendo, il film diventa sempre più splatter e cruento, diciamo che il suo punto “forte” sono proprio il sangue e la violenza.
Di veramente pauroso, misterioso o adrenalinico non c’è quasi nulla. Il finale è piuttosto prevedibile e scontato.
In alcuni punti l’ho trovato così incoerente e privo di senso che non sono proprio riuscita a gustarmelo.
Un film che sconsiglio, perché privo di trama ed emozione, caratterizzato solo da tanto sangue e scene splatter. Assolutamente bocciato.


VALUTAZIONE FINALE : 2 FATINE

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

IL CAST

Sophie Monk : Alexa
William Thomas Sadler : Wilson Wyler Concannon
Tad Hilgenbrink : Tyler
William Sadler : Concannon
Janet Montgomery : Serina
Alex Wyndham : Lalo
Ewan Bailey : Sonny
Joy McBrinn : Belle
Raicho Vasilev : Babyface
Mike Straub : Gabe
Hristo Mitzkov : Jimbo
Ekaterina Temelkova : Sherri

2 commenti:

Annalisa Lupo ha detto...

La sola locandina è alquanto inquietante .-. Lo eviterò di sicuro!!!

Anita Blake ha detto...

È davvero pessimo!!!