sabato 17 settembre 2016

LA MIA OPINIONE SU: QUELLO CHE SEI PER ME DI RACHEL VAN DYKEN

Buonasera lettori! La recensione di oggi è dedicata ad un romanzo new adult che mi ha prestato un’amica. 
A lei è piaciuto molto e siccome la trama m’incuriosiva ho deciso di dargli una possibilità, ma purtroppo le mie aspettative non sono state soddisfatte.
Continuate a leggere per saperne di più ^^

Titolo: Quello che sei per me
Autore: Rachel Van Dyken
Prezzo: € 16,40
Dati: 2014, 320 pagine
Editore: Nord
Trama: È bastata una sola notte per mandare in frantumi l'esistenza di Kacey Jacobs. Da allora, lei ha abbandonato gli studi, si è trasferita in un'altra città e ha trovato un lavoro. Ma, proprio quando pensava di essersi lasciata tutto alle spalle, ecco che il passato torna a bussare alla sua porta. Letteralmente. Jake Titus si presenta da lei per chiederle aiuto. D'istinto, Kacey vorrebbe cacciarlo subito via, ma come rifiutare un favore al suo unico, grande amore? In fondo si tratta di andare a casa dei genitori di Jake e di fingersi la sua fidanzata per un weekend. Un weekend in cui, magari, Kacey potrebbe fargli capire di essere davvero la ragazza giusta per lui. Purtroppo nessuno l'ha informata che tra gli invitati ci sarebbe stato pure Travis, il bellissimo, e odioso, fratello maggiore di Jake... È solo un'occasione tutto ciò che desidera Travis Titus. Da bambino, ha scommesso con Jake che, una volta diventato grande, avrebbe sposato Kacey. E, nel corso degli anni, le ha provate tutte per fare colpo su di lei: inutilmente. Anzi, sembra proprio che Kacey non lo possa sopportare. Ma adesso lui è una persona diversa, e vuole confessare a Kacey i suoi sentimenti. Saranno sufficienti due giorni per conquistare il suo cuore, o dovrà rassegnarsi a guardare la donna della sua vita cadere tra le braccia del fratello?
La mia opinione: Cari lettori, ultimamente,  io e il new adult proprio non andiamo d’accordo. Negli ultimi tempi non sono riuscita a trovare un romanzo appassionante  e con dei protagonisti interessanti.
Per carità, il problema potrei essere io, ma ho l’impressione che questi libri vengano scritti con lo stampino, tutti uguali e senza un minimo di personalità.
Partiamo dai tre protagonisti di questa storia : Kacey, Trevis e Jake.
Kacey è il tipo clichè  femminile del genere : una ragazza triste e ferita, colpita da una disgrazia familiare e da un amore giovanile che l’ha segnata per sempre.
Quest’ultimo è Jake, il suo migliore amico, che l’ha sedotta e abbandonata dopo la sua prima notte di sesso.
Da quel momento, non si sono più visti ne sentiti, finche lui non la contatta per chiedergli un favore.  Jake ha bisogno che lei si finga la sua fidanzata, per mettere a tacere un grosso scandalo che mette in crisi la sua posizione lavorativa.
Kacey è ancora innamorata di lui e accetta, ma questo la coinvolgerà in una crisi sentimentale ancor più grossa.
Tornando a casa dalla famiglia di Jake, incontra Trevis ( il fratello di lui) con cui ha sempre avuto un pessimo rapporto fin da bambini.
In realtà Trevis ha cercato di mascherare i suoi veri sentimenti per Kacey sapendo che lei era innamorata del fratello.
Come potete immaginare fra i tre si crea un triangolo fatto di equivoci, malintesi e gelosie che porterà Kacey di fronte ad un’ardua decisione finale…Quale fratello scegliere?
Kacey non è un pessimo personaggio peccato che non abbia nemmeno una caratteristica personale. L’ho trovata fiacca e senza spina dorsale, troppo bambina, completamente in balia di un sentimento(incomprensibile) per Jake.
Quest’ultimo l’ho detestato proprio. Frivolo, altezzoso e superficiale, ha come unici pensieri i soldi, il successo e le apparenze. Completamente privo di spessore e personalità , conta solo sulla sua avvenenza fisica.
Trevis, al contrario, è molto dolce anche se non lo da a vedere. Fra i due, è indubbiamente il migliore, anche se non mi ha colpito così tanto da lasciarmi un bel ricordo.
Come vi anticipavo la storia è scialba e prevedibile, i personaggi non sono interessanti e l’intera montatura del fidanzamento mi è parsa una boiata colossale (perdonatemi il temine).
Indubbiamente una lettura leggera che mi ha tenuto compagnia in treno, ma che sicuramente non proseguirò.

VALUTAZIONE FINALE: 2 FATINE E MEZZO!

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO!
Buona lettura
Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

questo libro non è piaciuto neanche a me. Neanche un po'

Anita Blake ha detto...

Mi aspettavo molto di più sinceramente :(