sabato 30 agosto 2014

ANTEPRIMA: DAL 3 SETTEMBRE TORNA IL LIBRERIA SARAH LARK CON RITORNO A KIWARD STATION, L'EPILOGO DELLA SAGA FAMILIARE AMBIENTATA IN NUOVA ZELANDA.

Buongiorno lettori! Inauguriamo la giornata con un'anteprima molto interessante.
Dopo Nella terra della nuvola bianca e Il canto dei maori, Sarah Lark torna in libreria con Ritorno a Kiward Station,  l’atteso epilogo della saga familiare immersa nella cultura esotica e negli splendidi paesaggi della Nuova Zelanda, che ha conquistato in Europa due milioni di lettori.

DAL 3 SETTEMBRE


Titolo: Ritorno a Kiward Station

Autrice: Sarah Lark
Editore: Sonzogno
Prezzo: €20.00
Dati: 624 pagine

Trama: Gwyneira McKenzie era arrivata da Londra in Nuova Zelanda come giovane sposa piena di entusiasmo e di stupore. Aveva scoperto una terra ricca di fascino nella quale radicarsi, fondare una fattoria, costruire un nuovo destino. Ora è la volta della sua giovane e ribelle nipote Gloria Martyn trovare la propria strada nella vita. Gloria adora quel paese dai paesaggi infiniti, i suoi costumi, la sua natura selvaggia. E quando, come si conviene a una ragazza della buona società, i genitori decidono di mandarla a studiare in Inghilterra, dall'altra parte del globo, cercherà di evitarlo in ogni modo. Come può abbandonare Kiward Station, le passeggiate con i suoi cani adorati, le corse a cavallo, e le serate in compagnia del grande amico Jack? Ma alla fine Gloria dovrà lasciare tutto e tutti, e l'impatto col vecchio mondo sarà per lei devastante. Strappata alle sue radici, rischia di perdere se stessa e solo la sua tenacia le permetterà di affrontare un’avventura in cui i compromessi da accettare umiliano il suo animo maori. Mentre la Grande Guerra infuria mettendo a repentaglio la vita di chi le è più caro al mondo, una sola grande speranza la sostiene: tornare alla sua amata isola nel Pacifico in cerca dell’unica persona che può ancora guarire le ferite del cuore e dare un senso a quella sua esistenza che, ormai Gloria lo sa, è irrimediabilmente legata alle leggi immutabili della Terra della Nuvola Bianca.

 «Un sontuoso intreccio epico e sentimentale che ha promosso l’autrice tedesca alla vetta del milione di copie in Germania» La Repubblica


«Un viaggio entusiasmante attraverso la cultura maori, la natura e l’amore» Grazia


LA TRILOGIA : 


NELLA TERRA DELLA NUVOLA BIANCA


Trama: Londra, 1852. Quando legge questa lettera, Helen, istitutrice dei due piccoli Lord Greenwood, decide di dare una svolta alla propria vita. Partirà verso una terra sconosciuta e misteriosa, la Nuova Zelanda, per sposare un uomo che non ha ancora mai incontrato. Ad attirarla è il sogno di un futuro tutto da costruire in una terra vergine, remota e affascinante. Anche Lady Gwyneira, rampolla ribelle di una nobile famiglia londinese, è alla ricerca di un marito, ma non ha nessuna intenzione di accettare le proposte di matrimonio degli insipidi pretendenti che finora hanno chiesto la sua mano. Perché allora non dire di sì alla proposta di un viaggio nella terra dei maori per conoscere il figlio di Gerald Warden, magnate d'oltremare della lana? Al diavolo il tè delle cinque e le chiacchiere vane, Gwyneira vuole essere libera di cavalcare sulle vaste praterie di questo nuovo mondo dagli orizzonti infiniti. I destini di Helen e Gwyneira, due donne diverse ma accomunate dal desiderio di impadronirsi delle loro vite, si incroceranno sulla Dublin, la nave che in una mattina d'estate spiegherà le vele diretta a Christchurch, Nuova Zelanda. Impossibile dire se ad attendere Helen e Gwyneira ci saranno amore e felicità, ma il loro cuore batterà all'impazzata non appena scorgeranno all'orizzonte una baia circondata da verdi montagne, oltre le quali comincia il loro futuro.


IL CANTO DEI MAORI

Trama: Nuova Zelanda, Queenstown, 1893. L'arrivo del giovane forestiero alla locanda desta in Elaine un'insolita curiosità. Con quell'aria sgualcita, sporco e un paio di stivali robusti, William Martyn a prima vista sembra uno dei tanti cercatori d'oro decisi a far fortuna in quel luogo sperduto tra fiumi e montagne. Eppure la sua eleganza e lo sguardo che sbuca da sotto lo Stetson con finiture di cavallino rivelano un'agiatezza non comune. Basterà questo a far innamorare Elaine, dal temperamento vivace quanto la lucentezza dei suoi boccoli rossi. L'uomo sembra ricambiare, almeno finché in città non arriverà Kura, la cugina maori di Elaine, il cui fascino esotico e libertà di costumi metteranno in subbuglio l'anima e il corpo di William, ribelle irlandese in fuga. Ma Kura detesta la vita dei magnati della lana che l'attende nella tenuta della nonna Gwyneira sulla Piana di Canterbury; lei vuole diventare una diva dell'opera nei teatri d'Europa. Il suo sogno finirà per rovesciare la scacchiera dei destini di ciascuno, in una terra vergine percorsa da antiche melodie capaci di risvegliare poteri misteriosi e sovrannaturali. Che solo la saggezza maori sa domare. In un mondo in rapida trasformazione per l'arrivo delle prime ferrovie, del lavoro nelle miniere, della macchina da cucire, si snoda l'abile intreccio romanzesco che continua la saga "neozelandese" di Sarah Lark. 

 L’autrice

Sarah Lark, nata in Germania, prima di dedicarsi alla scrittura ha lavorato come guida turistica in diversi paesi del mondo e ben presto si è innamorata della Nuova Zelanda. Nella terra della nuvola bianca (Sonzogno, 2013) e Il canto dei maori (Sonzogno, 2014) sono i due primi volumi della saga che ha come palcoscenico la favolosa terra dei maori.

2 commenti:

Annalisa Lupo ha detto...

Questa trilogia mi ispira molto ^-^ Non ho mai letto niente ambientato in Nuova Zelanda.
Peccato solo per il prezzo .-.

Anita Blake ha detto...

Io l'ho scoperta attraverso la segnalazione della casa editrice, sembra interessante...