domenica 2 marzo 2014

LA LISTA DEI DESIDERI#7: LE DUE FACCE DELL'AMORE DI NICK SPALDING



Buongiorno lettori! Come sta andando la vostra domenica? Mi raccomando, rilassatevi e preparatevi per una nuova settimana ^^
Veniamo a noi, per la rubrica domenicale La lista dei desideri dedicata ai romanzi che prima o poi vorrei leggere, ho scelto un romance molto carino e divertente di cui ho sentito pareri decisamente positivi.

Non l'ho ancora acquistato soltanto perchè ho una valanga di romanzi di questo genere da smaltire (compresi alcuni di mia madre) e come ben sapete sono in astinenza da nuovi acquisti che, detto tra noi, non durerà ancora a lungo.


Titolo: Le due facce dell'amore
Autrice: Spalding Nick
Prezzo: 9,90
Dati: 2013, 284 pagine
Editore: Newton Compton  (collana Anagramma)


Trama: Jamie Newman è un attraente copywriter, single da due anni, deciso a dare un taglio a una vita scandita da cene solitarie con monoporzioni surgelate. Ma trovare la donna giusta non è affatto facile, come si intuisce dal suo blog, in cui racconta disastrosi appuntamenti al buio con donne assatanate e top model decisamente fuori dalla sua portata. Anche a Laura McIntyre, ventottenne proprietaria di un negozio di cioccolata, le cose non vanno tanto lisce, stando al suo diario. Squallidi agenti immobiliari dai bollenti spiriti e fanatici della bicicletta vestiti di lycra sono infatti sempre in agguato, e la ricerca di un uomo decente sembra senza speranza. Ma quando un giorno i due si incontrano (o scontrano), complici una Vespa impossibile da guidare e una pianta troppo ingombrante da tenere tra le braccia, sembra che la felicità sia a portata di mano. O forse sarà allora che inizieranno davvero i problemi. Basato su vite vissute e reali catastrofi sentimentali, "Le due facce dell'amore" è un libro dedicato a tutti coloro che sanno quanto difficile possa rivelarsi la ricerca del vero amore.

2 commenti:

Ilenia T.D. Lemon ha detto...

Lo ho visto in libreria ieri! Se non erro non costava nemmeno molto.

Anita Blake ha detto...

No effettivamente sono dieci euro è abbastanza economico.