martedì 6 ottobre 2015

LA MIA OPINIONE SU: OLTRE LE REGOLE DI JAY CROWNOVER

Buonasera lettori! La recensione di oggi è dedicata al primo romanzo della Tattoo trilogy una serie new adult pubblicata recentemente.
Ultimamente il mio rapporto con il genere è decisamente complicato, per cui abbiate pazienza e sopportate con pazienza le mie chiacchiere ^^

Titolo: Oltre le regole. The tattoo trilogy

Autore: Crownover Jay
Prezzo: € 9,90
Dati: 2015, 345 pagine
Editore: Newton Compton  (collana Anagramma)
Trama: Shaw Landon è la tipica brava ragazza di buona famiglia. Sa cosa i suoi genitori si augurano per lei: voti eccellenti, un lavoro come medico, un ragazzo benestante e rispettoso che la conduca all'altare. Eppure, da sempre, Shaw è attratta da tutt'altro. Soprattutto da ciò che è l'esatto contrario di quello che dovrebbe desiderare... Rule Archer è bellissimo, fa il tatuatore, è sfacciato e arrogante, una luce negli occhi che non sembra promettere niente di buono, ma ha un sorriso capace di sciogliere un iceberg. E soprattutto è abituato a prendersi ciò che vuole. Ogni sera si porta a letto una ragazza diversa, salvo poi non ricordarne neppure il nome il mattino successivo. Rule sa bene che la bella Shaw è rigorosamente off limits, ma sembra diversa da tutte le altre ed è così difficile rinunciare anche solo ad assaggiare quell'invitante frutto proibito...
La mia opinione: Probabilmente è colpa mia, ma ultimamente non riesco proprio a trovare un new adult che mi emozioni.
Dopo “Uno splendido disastro” che anni fà mi era piaciuto molto, i romanzi di questo genere mi sono sembrati tutti terribilmente uguali.
Colpa mia che continuo a provarci, tanto che la mia ostinazione mi sta facendo odiare il genere.
Oltre le regole non è un pessimo romanzo, anzi è leggero e scorrevole, ma non è riuscito a darmi le emozioni che speravo di trovare.
La coppia protagonista è una delle tante che affollano questo genere, ormai disegnate con lo stampino.
Rule è il classico bello e dannato, un ribelle pieno di piercing e tatuaggi che cerca in tutti i modi di sfidare la sua ricca famiglia che lo vorrebbe più simile a Remy, il fratello perfetto, ucciso in un tragico incidente.
Shaw, al contrario, è una ragazza che pur di farsi apprezzare dagli altri veste i panni della brava ragazza, senza mai lasciarsi andare.
Come da copione, Shaw è innamorata di Rule da quando era una ragazzina, ma lui non l’ha mai degnata di uno sguardo.
Per lui è sempre stata una tipa troppo algida e perfetta, assolutamente fuori dalla sua portata, più adatta a Remy che a lui.
Tutto cambia quando una sera Rule va al bar con i suoi amici e vede Shaw con una divisa da cameriera sexy e s’invaghisce perdutamente di lei.
Datemi pure della sentimentale, ma avrei preferito che Rule cambiasse idea di fronte alla sua intelligenza, alla sua sensibilità, anche di fronte all’amore immenso che prova per lui, ma non davanti alle sue natiche!
Il romanticismo va a farsi benedire poche pagine dopo, quando la lunga attesa di Shaw viene ripagata con una notte di sesso estremo e appagante.
E la memoria del fratello che Rule tanto rispettava? E le conseguenze di andare con una ragazza che considerava quasi una sorella? Tutte le paure vanno a quel paese di fronte ad una Shaw ubriaca e con un mini vestitino.
Dopo la loro notte però, la situazione cambia. Rule è sempre più attratto da lei e decide di conoscerla a fondo, a differenza delle ragazze avute fino a quel momento.
Il ragazzo cambia completamente pur di adattarsi a Shaw, diventando il fidanzato perfetto. Addio alle scenate isteriche, alla rabbia e alla violenza che in passato avevano caratterizzo la vita di Rule, peccato però che a Shaw il cambiamento non piaccia, tanto che decide di lasciarlo.
A questo punto sono rimasta totalmente basita. Insomma non è una cosa così brutta che Rule sia diventato una persona più equilibrata e ragionevole, ma il motivo per cui Shaw non lo apprezza proprio non l’ho capito.
In questa storia il lato fisico e sessuale è molto importante. Spesso il sesso diventa il mezzo con cui i personaggi si fanno perdonare gli errori oppure superano le difficoltà, invece che su un piano intellettivo e decisamente più maturo.
Sarà l’età che avanza, ma ora come ora mi piacciono molto di più le storie d’amore che si sviluppano in un crescendo lento e graduale, dove l’alchimia mentale non è solo un contorno, ma una base.
Per carità il sesso è l’attrazione fisica sono importantissimi, ma se sono al centro degli eventi si perde quel gusto per la storia d’amore romantica e coinvolgente.
I personaggi di questo libro sono ben realizzati e nonostante Rule sia uno schianto, ho preferito di gran lunga il fratello, Rome.
Rule è molto bello, ma non è per niente un ragazzo profondo. A  parte lavorare, giocare ai videogiochi, guardare la tv, sbronzarsi e fare sesso non fa molto altro durante la giornata.
Prima di mettersi con Shaw il suo lato arrogante e un po’ superficiale era particolarmente evidente, mentre dopo il fidanzamento ho notato una maturazione che ho vivamente apprezzato (solo io, perché Shaw ne è rimasta sconvolta).
Shaw è una ragazza carina e molto dolce, ma nessun aspetto della sua personalità mi ha colpito così tanto da lasciarmi un segno.
Lo stile dell’autrice è fluido e scorrevole, ma non è bastato per farmi apprezzare pienamente questa storia che a mio parere manca di romanticismo e di originalità.
Mi dispiace  che questo libro e i suoi personaggi non mi abbiano catturata, perché ci speravo davvero molto.  A questo punto penso proprio che per un po’ dovrò lasciar perdere il new adult, perché non mi soddisfa più come agli esordi. Lo consiglio soltanto a chi ama particolarmente questo genere.

VALUTAZIONE FINALE : 2 FATINE E MEZZO!

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO!

Buona lettura

Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

a me invece questo era piaciuto tanto e anche il secondo. Aspetto il terzo che deve uscire a breve

Anita Blake ha detto...

Mi ricordavo infatti...ultimamente non riesco a trovare un new adult che mi piaccia probabilmente devo metterli in pausa per un pò.