martedì 17 febbraio 2015

UNA LETTRICE AL CINEMA : LA MIA OPINIONE SUL FILM...CINQUANTA SFUMATURE DI GRIGIO

Buonasera lettori! Il post di stasera lo dedico al cinema, nello specifico, al film che ho visto ieri sera. Cinquanta sfumature di grigio, all’epoca della sua pubblicazione, fece scalpore sconvolgendo migliaia di lettrici, ma il film? E' all'altezza del successo avuto dal romanzo? Continuate a leggere e scoprirete la mia opinione ^^
Prima di proseguire voglio sottolineare che nella recensione esporrò solo il mio giudizio riguardo al libro e al film senza tirare in ballo l’ aspetto “morale” di una storia che parla di sadomaso e di un rapporto sessuale fuori dal comune.
Ognuno ha le sue opinioni riguardo a ciò che ritiene più o meno adeguato sessualmente per cui non voglio entrare nel merito di una discussione di questo tipo.

Titolo: Cinquanta sfumature di grigio
Genere: Erotico 
Regia: Sam Taylor-Johnson. 
Interpreti principali: Dakota Johnson, Jennifer Ehle, Jamie Dornan, Luke Grimes, Victor Rasuk.
Produzione: USA, 2015. 
Trama: Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di ventun anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest'uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall'ossessivo 
bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili... Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri. Tensione erotica travolgente, sensazioni forti, ma anche amore romantico, sono gli ingredienti che E. L. James ha saputo amalgamare osando scoprire il lato oscuro della passione, senza porsi alcun tabù.

TRAILER
La mia opinione : Sappiate, amici lettori, che la recensione di oggi è fresca fresca, perchè ho avuto il dispiacere di vedere questo film ieri sera.
Avete capito bene. Ho proprio scritto "dispiacere". Premetto che non sono una fan della serie, ma avendo letto la trilogia, da brava lettrice non potevo fare a meno di farmi un'idea sulla trasposizione cinematografica.
Del romanzo avevo trovato carino e scorrevole il primo volume. La storia era curiosa e intrigante, soprattutto perché trattava un argomento ancora sconosciuto nel mondo dell’editoria.
Nonostante non riservasse sorprese di alcun genere, non l’avevo trovata una lettura così spiacevole da lasciarmi l’amaro in bocca.
Sfortunatamente, gli elementi che nel libro non mi erano piaciuti, li ho trovati estremamente enfatizzati nel film mentre le parti che della lettura mi avevano intrigato sono state completamente eclissate.
Procediamo per gradi.
Sicuramente il regista ha rispecchiato fedelmente la trama che non si discosta quasi per nulla da quella originale. Ottimo se si pensa che gran parte delle storie vengono modificate ( a volte negativamente) per adattarsi all’esigenza cinematografica.
Peccato però che in questo caso qualcosa per velocizzare e movimentare la storia ci sarebbe proprio voluto.
Se nel romanzo avevo apprezzato la scorrevolezza, al cinema è stata fortemente penalizzata. Due ore così lunghe non mi erano mai capitate. L’intera storia è di una lentezza allucinante e lo è, purtroppo, solo nei punti sbagliati.
L’inizio che avrebbe richiesto una maggiore cura, soprattutto nella conoscenza tra i due, è velocizzato al massimo. Un battito di ciglia e Anastasia e Grey sono pazzi l’uno dell’altra.
Il resto della storia è incentrato interamente sull ’indecisione di Anastasia nel firmare il contratto di schiavitù sessuale proposto da Christian.
Se leggerlo era stato stuzzicante, vederlo è stato di una NOIA mortale. Un tempo che non passava più.
Nel libro, Anastasia aveva una personalità davvero poco accentuata. Una ragazza introversa e mite che non mi aveva incuriosito particolarmente, ma che a parte alcune situazioni non mi aveva infastidito.
Vederla al cinema è stata un’agonia. Un personaggio davvero scialbo, poco naturale ed ingessato che non mi ha dato alcuna emozione.
Mr Grey, in realtà, non è così pessimo. Ho apprezzato l’interpretazione di Jamie anche se poteva essere molto meglio.
I curiosi che non hanno letto il libro, ma che volevano assistere a qualcosa di trasgressivo, saranno stati sicuramente delusissimi.
Di così scandaloso non c’è assolutamente nulla. A parte un paio di sculacciate, manette e qualche scorcio del sedere di Grey niente mi ha lasciato sorpresa o stupita.
Non parliamo poi del finale, troncato e senza senso che mi ha fatto davvero rabbrividire per la sua banalità.
Secondo me le fan della serie ne rimarranno deluse, perché le aspettative delle lettrici sono sempre più alte mentre chi non conosce la trilogia si annoierà a morte.
Se volete un consiglio, guardatelo in dvd a noleggio oppure usufruite di qualche sconto al cinema. Non pagate il prezzo pieno, perché non ne vale la pena.

VALUTAZIONE FINALE : 2 FATINE E MEZZO!
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO!

Buona serata
Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

OH che peccato, devo ancora vederlo ma ero curiosa, a me il libro era piaciuto (il primo soprattutto)

Anita Blake ha detto...

Davvero. Una gran delusione :-(