mercoledì 20 gennaio 2016

LA MIA OPINIONE SU: FINCHE’ NON CALA IL BUIO DI CHARLAINE HARRIS

Buonasera lettori! La recensione di oggi è dedicata al primo romanzo di una serie urban fantasy sui vampiri piuttosto datata, ma che ha avuto un grande successo.
Non solo la saga letteraria si è protratta per un lungo periodo e ha sfornato parecchi cartacei , ma ha ispirato una serie tv molto apprezzata.
Continuate a leggere per sapere la mia opinione a riguardo ^^

Titolo: Finché non cala il buio

Autore: Harris Charlaine
Prezzo : € 15,90
Dati: 2007, 356 pagine
Editore: Delos Books  (collana Odissea. Vampiri)
Trama: Sookie Stockhouse fa la cameriera in una piccola cittadina della Louisiana. È una persona tranquilla e riservata, che se ne sta per i fatti suoi e non ha amici con cui uscire, non perché non sia graziosa, no, anzi. Il problema è solo che Sookie soffre di quella che considera una sorta di "infermità": è in grado di leggere nella mente della gente, e questo non la rende un soggetto facile con cui avere una relazione. E poi arriva Bill. È alto, bruno, avvenente, e Sookie non riesce a sentire una sola parola di quello che lui sta pensando. Esattamente il genere di uomo che ha aspettato per tutta la vita. Però anche Bill ha un problema: è un vampiro che gode di una cattiva reputazione e frequenta tipi strani, perfino sospettati di efferati delitti. E quando uno dei colleghi di lavoro di Sookie viene ucciso, lei comincia a temere di poter essere la prossima vittima.
La mia opinione: Dopo anni di attesa, finalmente, mi sono decisa ad iniziare questo libro che da troppo tempo aspettava di essere letto.
Sookie, la protagonista, è una giovane cameriera che vive con la nonna. A differenziarla dal resto del mondo c’è un dono alquanto bislacco che la rende impopolare agli occhi della gente.
Sookie è in grado di leggere i pensieri, una capacità che le ha reso la vita un inferno, perché le impedisce di concentrarsi e la rende una specie di aliena nella sua piccola cittadina.
La vita della ragazza, ordinaria e monotona, cambia completamente dopo l’incontro con Bill.
Quest’ultimo è un vampiro, arrivato da poco in paese e guardato con sospetto e curiosità dagli abitanti che non hanno molta dimestichezza con le creature della notte.
Sookie ne è affascinata, soprattutto perché non riesce a sentire i suoi pensieri, quindi con lui riesce ad essere veramente se stessa.
Il sentimento che sboccia tra i due subisce un notevole scossone quando in città scoppiano una serie di cruenti omicidi.
Alcune donne vengono assassinate brutalmente e ad accomunarle è la condizione di aver avuto rapporti intimi con dei vampiri.
Un mistero fitto di segreti ed inganni che fa ricadere i sospetti su alcune persone vicine a Sookie : suo fratello Jason, il vampiro Bill e il suo enigmatico datore di lavoro.
Di chi potrà fidarsi la giovane Sookie? Ma soprattutto….chi è il killer?
Una lettura davvero gustosa che ho letto con piacere e coinvolgimento dall’inizio alla fine. Il soprannaturale si mescola abilmente al thriller unendo due generi diversi che insieme garantiscono una storia dinamica e originale.
Sookie mi è piaciuta da morire. All’inizio sembra un po’ sempliciotta, ma conoscendola meglio svela una sensibilità, una simpatia e un coraggio fuori dal comune.
Il mistero che aleggia su Bon Temps mi ha intrigato moltissimo e il finale mi ha lasciato spiazzata e piacevolmente stupita.
Un romanzo poco impegnativo, leggero e scorrevole che ho letto in pochi giorni e mi ha aperto le porte di una serie che non conoscevo, ma che ho voglia di proseguire.

VALUTAZIONE FINALE: 3 FATINE E MEZZO!

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO!

Buona lettura

Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

uh io ho il nervoso per questa saga. I primi libri mi sono piaciuti tanto, questo moltissimo, ma gli ultimi io li ho vissuti come una presa in giro per noi lettori, sono arrabbiatissima con l'autrice. Anche se ha uno stile molto bello e scorrevole e li ho letti senza fatica. Spero che non resterai delusa anche tu, io li ho amati fin verso il 6 o 7

Anita Blake ha detto...

A me è successo con la serie di Anita Blake...ho amato i primi poi è andata scemando. Speriamo bene con questa.