martedì 31 maggio 2016

LA MIA OPINIONE SU: GREGOR.LA PRIMA PROFEZIA DI SUZANNE COLLINS

Buonasera lettori! Stasera ho preparato per voi la recensione di un romanzo per ragazzi, primo di una serie scritta da Suzanne Collins, la famosa autrice di Hunger Games.

Titolo: La prima profezia. Gregor. Vol. 1
Autore: Collins Suzanne
Prezzo: € 10,50
Dati: 2014, 291 pagine
Editore: Mondadori  (collana Oscar bestsellers)
Trama: Invece di passare l'estate a giocare con gli amici, Gregor si ritrova a gestire Boots, la sorellina di due anni, che parla come un alieno in miniatura. Un giorno, la piccola pestifera si tuffa oltre una grata e sparisce. Gregor si lancia all'inseguimento e finisce nel Sottomondo, un luogo straordinario e terribile, abitato da umani dalla pelle bianchissima e dagli occhi viola, che si sono anticamente rifugiati sottoterra per sfuggire a una persecuzione, e lì hanno creato un mondo parallelo, dove si vola in sella a pipistrelli giganti, ci si allea con gli scarafaggi e si combatte contro ragni e ratti bianchi... Gregor scopre che anche suo padre, scomparso qualche tempo prima, è disperso nel Sottomondo. Toccherà a lui cercarlo, sulle tracce di un'antica profezia...
La mia opinione: Gregor è il protagonista di questa storia fantastica che ci conduce nei cunicoli sotterranei del misterioso Sottomondo.

Gregor ha perso il padre, scomparso misteriosamente, un fatto sconvolgente che da quel giorno gli ha impedito di essere felice.

Tutto cambia, quando la sua dolcissima sorellina Boots, s’intrufola nella grata della lavanderia di casa, precipitando nel vuoto.

Gregor, senza esitare, la segue e come per magia si ritrovano in universo estraneo e grottesco abitato da un popolazione umanoide cresciuta nel buio delle viscere della Terra.
Una profezia di quella strana razza ha predetto l’arrivo di Gregor che viene considerato come un guerriero,  destinato ad una missione per liberare il Sottomondo dal terrore dei ratti, mostri giganti e pericolosi.

Il ragazzino, scettico e insicuro, non crede per nulla alla profezia, ma quando gli abitanti del Sottomondo gli dicono che compiendo il viaggio può ritrovare suo padre non esita un attimo a partire.

Gregor affronterà un’ odissea irta di pericoli, dove incontrerà gentili scarafaggi giganti, pipistrelli intelligenti e fedeli usati come cavalcature, ragni tessitori e molte altre creature.
Durante la sua avventura il ragazzino stringerà amicizie importanti ed imparerà che per guadagnarsi la felicità bisogna rischiare e buttarsi.

Il viaggio di Gregor è anche un percorso di formazione in cui il protagonista matura e rafforza il suo carattere, un messaggio che ritengo importante soprattutto per i giovani lettori.

L’autrice ha utilizzato uno stile leggero e scorrevole che mi ha permesso un andamento fluido e gradevole nonostante questo però resta una lettura per ragazzi, carina e piacevole, ma troppo “semplice” per me che, ahimè, sono alla soglia dei trent’anni.

La consiglio assolutamente a tutti coloro che amano le avventure fantastiche per ragazzi oppure per chi deve fare un regalo ad un giovane lettore.


VALUTAZIONE FINALE: 3 FATINE
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura

Anita

4 commenti:

maria rosaria portaccio ha detto...

Ciao Anita ti ho inviato una mail. potresti controllare di averla ricevuta? grazie!

maria rosaria portaccio ha detto...

Ciao Anita ti ho inviato un'altra mail, credo ci sia stato un malinteso. grazie.

CHIARA ROPOLO ha detto...

l'avevo adocchiato per l'autrice, ma mi sentivo troppo vecchia per il genere. Magari aspetto qualche anno e lo leggo con i miei figli

Anita Blake ha detto...

E' carino, però l'ho trovato più adatto ad un lettore giovane. Diciamo che non scatena emozioni forti adatte ad un lettore adulto.
Nonostante tutto è molto carino e se vuoi leggerlo ai tuoi figli credo che sia perfetto :)