mercoledì 29 aprile 2015

LA MIA OPINIONE SU... NYMPHS DI MIKKO OIKKONEN E SARI LUHTANEN

Buonasera lettori! Questa sera vi parlerò di un romanzo uscito un paio d'anni fa, tratto da una famosa serie tv straniera, ma che purtroppo mi ha lasciato parecchio insoddisfatta.

Titolo: Nymphs

Autori: Luhtanen Sari; Oikkonen Miikko
Prezzo: € 16,90
Dati: 2013, 412 pagine
Editore: Sperling & Kupfer  (collana Pandora)
Trama: Didi, capelli lunghi e viso da bambina, non si è mai chiesta da dove venga la sua straordinaria bellezza: si sente una sedicenne come tutte le altre, con la testa piena di sogni e il chiodo fisso del primo amore - e della prima volta. Ma è proprio nel momento in cui, in una notte di luna piena, Didi decide di concedersi al suo fidanzato, che capisce di non essere affatto come le altre ragazze: subito dopo, infatti, improvvisamente, lui muore. Saranno le seducenti Kati e Nadia a svelare a Didi il mistero: lei è, come loro, una ninfa. Nata in una notte di eclissi di luna, destinata a restare giovane e bellissima in eterno. E condannata a uccidere tutti gli uomini con cui farà l'amore. Se tenterà di sottrarsi a questo rito affascinante e crudele, che avrà luogo ogni notte di plenilunio, sarà lei stessa a morire. Ci sono poche, semplici regole nella vita di una ninfa, e una su tutte: non innamorarsi mai. Didi, però, non vuole rinunciare all'amore, tanto meno adesso che ha rivisto Samuel, suo vecchio amico del cuore. A complicare le cose sarà Erik, un uomo dalla irresistibile e ombrosa bellezza che appartiene alla stirpe dei Satiri. Ovvero quanto di più pericoloso una ninfa possa incontrare sulla sua strada. 
La mia opinione : Nymphs ci racconta la storia di Didi, un’ adolescente come tante, finchè non scopre di essere una ninfa. 
La verità è sconvolgente e colpisce Didi come un ciclone,  proprio durante il suo primo rapporto sessuale.
Dopo l’amplesso infatti, il suo ragazzo muore improvvisamente, senza una causa precisa, ma con un inquietante sorriso sulle labbra.
Subito dopo l’accaduto,  la ragazza viene bruscamente allontanata dalla sua famiglia e dai suoi affetti, costretta a vivere con due donne misteriose che nemmeno conosce.
Kati e Nadia sono due ninfe ed è grazie a loro che Didi scopre la verità sulla sua natura, fatta di grande potere, ma anche di una pesante condanna.
Le ninfe infatti, creature antiche e potenti, sono obbligate ad avere rapporti sessuali ogni plenilunio, se non vogliono morire tra atroci sofferenze, ma il loro potere mette a repentaglio la vita del compagno.
Una disgrazia per la povera Didi, soprattutto dopo aver ritrovato Samuel, un vecchio amico d'infanzia di cui si è innamorata.
Attorno alla nuova vita della ragazza ruotano molti personaggi e svariate vicende che arricchiscono la storia, rendendola ricca e poliedrica.
Ci sono le vite di Kati e Nadia, due donne nate in tempi antichi e dal passato tormentato che emerge dettagliatamente in alcuni capitoli, dipingendoci una realtà fantastica lontana da quella moderna.
A loro, si aggiunge una gang di satiri, leggendari cacciatori di ninfe, che minacciano Didi e le sue amiche, una coppia di poliziotti che cerca di svelare gli omicidi misteriosi e molti altri personaggi secondari di cui ci viene svelato qualcosa un poco alla volta.
Un ricco corollario di personaggi che avrei apprezzato se non fosse che la caratterizzazione della loro personalità è davvero carente.
Gran parte di loro sono semplici comparse, figure di sfondo alla storia principale, che non emergono e non si fanno amare.
Ho trovato davvero faticoso affezionarmi ai protagonisti e prendere a cuore le loro vicende personali, soprattutto nei confronti di Didi che ho trovato frivola e superficiale.
Sono rimasta sconvolta nel leggere un suo pensiero ,dopo essere stata rapita e stuprata, in cui svela di aver tirato un sospiro di sollievo nel constatare di aver indosso i suoi slip preferiti.
Cito testualmente : Per fortuna ho scelto queste, graziose e rosse.
Sarebbe stato insopportabile essere rapita con indosso le vecchie mutande di cotone (pag.325)
Datemi pure della pignola, ma se la mia considerazione per Didi non era molto alta con questo ragionamento ha letteralmente superato il limite!
Per non parlare della storia tra lei e Samuel, che avrebbe dovuto suscitare emozioni forti ed attese trepidanti, invece dell'indifferenza assoluta.
Questo romanzo è stata una vera e propria gatta da pelare. Nonostante sia una lettura leggera e piuttosto fluida, con una storia intrigante e originale alla base, ho impiegato molto più del previsto per finirlo (quasi tre settimane) perchè non riusciva ad entusiasmarmi al punto da volerlo leggere in ogni momento libero.
Un vero peccato soprattutto, perchè avevo tanta voglia di leggerlo e ci avevo riposto grandi speranze.
Lo stile degli autori è buono, sorprese e colpi di scena sono bel dosati, probabilmente grazie alla loro esperienza in campo televisivo (non a caso il romanzo nasce da una serie tv) ma manca completamente del legame di empatia che unisce il lettore ai personaggi.
Inoltre, non ho apprezzato la parca spiegazione sulla natura di ninfe e satiri.
Gli scrittori ci svelano poco e niente sulle loro origini e se non avessi avuto qualche rudimento di mitologia greca, sicuramente non ci avrei capito molto.
Il mio giudizio finale è appena sufficiente, perchè la mancata caratterizzazione dei personaggi, toglie completamente il gusto della lettura e penalizza un romanzo che poteva dare molto di più.

VALUTAZIONE FINALE: 2 FATINE E MEZZO!

Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic E MEZZO!

Buona lettura

Anita

5 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

oh che peccato! Anche io ho l'ebook ancora da leggere ma adesso ho un po' meno voglia

Anita Blake ha detto...

Mi ha deluso tantissimo e ho impiegato un sacco di tempo per finirlo :-(

minicicciola ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
minicicciola ha detto...

peccato, mi piaceva la serie tv (che non si è capito se continuerà o meno) e volevo leggere il libro, credo che la trama avesse del potenziale originale, ma vedo che purtroppo non è così...

Anita Blake ha detto...

Io ci sono rimasta davvero male. Penso che guarderò la serie tv per togliermi lo sfizio.