lunedì 19 ottobre 2015

RECOMMENDATION MONDAY : CONSIGLIA UN LIBRO AMBIENTATO IN UNA GRANDE CITTA’

Buonasera lettori! Inauguriamo la settimana con un nuovo appuntamento di Reccomendation Monday, la rubrica del lunedì nata da un'idea del blog Una fragola al giorno, che consiglia un libro diverso ogni settimana in base ad un tema particolare.

Il tema di questa settimana è:

CONSIGLIA UN LIBRO AMBIENTATO IN UNA GRANDE CITTA’
Inerente a questo tema il mio consiglio cade su :
IL PRIMO BACIO A PARIGI DI STEPHANIE PERKINS

Prezzo:  € 14,90

Dati: 2015, 428 pagine
Editore: De Agostini  (collana Le gemme)
Trama: Anna è pronta a passare un ultimo anno di liceo indimenticabile insieme alla sua migliore amica e a un ragazzo che sta per diventare il suo ragazzo. Ma il padre ha deciso di regalarle un'esperienza altrettanto indimenticabile: un anno in una scuola internazionale a Parigi! Peccato che Anna non riesca a prenderla con altrettanto entusiasmo: non sa una parola di francese, si sente l'ultima arrivata e non riconosce neanche il cibo che trova a mensa. Per fortuna nei corridoi si scontra con quanto di più interessante la città possa offrirle: Etienne St. Clair. Occhi splendidi, capelli perfetti, un'innata gentilezza e un'irresistibile ironia: St. Clair ha proprio tutto... anche una fidanzata, purtroppo! Per quanto Anna cerchi di non infilarsi in una situazione complicata, Parigi non è proprio la città adatta per resistere a una cotta colossale...
Questo tema mi fa pensare ad un romanzo che ho letto di recente: "Il primo bacio a Parigi".
Una storia dolce e romantica con una coppia davvero speciale che mi ha lasciato uno splendido ricordo.  Anna è una ragazza americana costretta dai genitori a frequentare l’ultimo anno di scuola in Francia.
Parigi è una delle città più belle del mondo, ma la lontananza dagli amici e dai suoi affetti più cari non la rendono esattamente entusiasta del trasferimento.
Con l’aiuto dell’affascinante Etienne, Anna inizierà ad apprezzare la sua nuova città, completamente diversa da quella che aveva lasciato in America.
I bistrot all’aperto, la cucina deliziosa, la Tour Eiffel, le libreria dell’usato e i piccoli cinema rappresentano soltanto una minima parte della città che lentamente cattura il cuore di Anna.
Di questo libro non ho apprezzato soltanto la tenera love story, ma anche le splendide descrizioni e i riferimenti  storici e culturali di questa splendida città.

Buona lettura
Anita

1 commento:

CHIARA ROPOLO ha detto...

l'ho trovato molto dolce e scorrevole anche io!