mercoledì 6 luglio 2016

LA MIA OPINIONE SU : LA REGOLA DEI NEMOR DI ROSALBA TROIANO

Buongiorno lettori! Che bello tornare fra voi e nel mondo dei libri ^^ 
Sono arrivata ieri dal mio viaggio e stamattina non ho resistito nel postare la prima recensione di uno dei libri letti durante la mia vacanza a Tenerife.
Si tratta di un fantasy italiano per ragazzi che mi è stato inviato direttamente dall'autrice. Spero che vi piaccia ^^

Titolo: La regola dei Nemor
Autore: Troiano Rosalba
Prezzo: € 10,80
Dati: 2016, 160 pagine
Editore: Alcheringa  (collana Le rose del deserto)
Trama: Il Giorno della Scelta segna una tappa decisiva per i maschi Feilgrim che aspirano a diventare istruttori dei Nemor, giganteschi cavalli azzurri, vanto della comunità. Solweg Ammund è decisa a sfidare le convenzioni, ma la simbiosi che instaura con la puledra Tara costringe entrambe ad affrontare l'esilio. Sarà Pertil che l'aiuterà a lottare contro le dure leggi del Compartimento e il rigore di Horaz Brok, l'anziano maestro che controlla la vita dei Nemor e custodisce i segreti dolorosi del villaggio. La "Regola dei Nemor" cavalca le rotte dell'immaginario alla ricerca di una libertà da conquistare a caro prezzo, tra leggi immutabili, cuori sbarrati e paesaggi di ghiaccio dove solo il legame profondo con la natura può dare salvezza.
La  mia opinione : La storia è ambientata in un tempo sconosciuto in una città dove gli abitanti hanno scelto di vivere lontano dalla civiltà moderna e dalla tecnologia per mantenere pure e intatte le tradizioni.
Nasce così il Compartimento fondato su regole rigide e severe a cui la giovane e ribelle Solweg non riesce proprio ad adattarsi.
Nonostante l'età, Solweg è una ragazzina intelligente, caparbia e sensibile, doti che non sono molto apprezzate dal governo che preferisce atteggiamenti più docili e remissivi.
Il grande sogno di Solweg è quello di diventare istruttrice di Nemor, cavalli giganteschi e colorati, una specie animale che esiste solo nel Compartimento.
Questo però le è vietato, perchè solo i maschi possono farlo.
Solweg, guidata dal suo istinto e dal suo coraggio, sfiderà le leggi e affronterà il Compartimento pur di seguire il suo sogno e soprattutto per legare la sua vita a Tara, uno splendido esemplare di Nemor che ha deciso di unirsi proprio a lei.
Gli ostacoli saranno molti e difficili, ma grazie all'amico Pertil e alla fedeltà incondizionata di Tara, Solweg compirà un viaggio di maturazione, lungo e complesso, dove sacrificherà molto di ciò che le è caro pur di raggiungere il suo sogno e cambiare per sempre le regole.
La lettura è scorrevole e fluida, dallo stile semplice e dinamico che si legge facilmente e in poche ore.
I personaggi sono ben costruiti e descritti ( Solweg è indubbiamente la mia preferita ) così come l'ambientazione particolare e diversa.
In questo libro non solo viene trasmessa l'importanza dei sogni e degli obbiettivi, ma anche la difficoltà e la determinazione che servono per portarli a termine.
Il legame uomo - animale è un altro dei punti cardini della storia. Ho adorato i Nemor ( non potevo non farlo dato che amo i cavalli ) e il legame di fedeltà e amore che si crea tra istruttore e animale.
In conclusione una lettura semplice e scorrevole che non mi ha deluso e che consiglio a tutti coloro che amano il fantasy per ragazzi,  mescolato ad un pò di distopico e all' amore per gli animali.

VALUTAZIONE FINALE : 3 FATINE
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura
Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

uh come mi ispira! Bentornata

Anita Blake ha detto...

Grazie mille, Chiara :D