domenica 28 agosto 2016

LA MIA OPINIONE SU : IL RE. LA CONFRATERNITA DEL PUGNALE NERO DI J.R WARD

Buonasera lettori! La recensione di oggi vi parla del dodicesimo romanzo della Confraternita del Pugnale Nero, una delle mie serie urban fantasy preferite.

Titolo: Il re. La confraternita del pugnale nero. Vol. 12
Autore: Ward J. R.
Prezzo: € 10,00
Dati: 2015, 657 pagine
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli  (collana Best BUR)
Trama: Dopo aver voltato le spalle al trono per secoli, Wrath accetta finalmente di succedere al padre. La sua amata shellan Beth è sempre al suo fianco, ma l'enorme peso che la corona rappresenta lo affligge e logora giorno dopo giorno. E mentre la guerra contro i lesser infuria e la minaccia dalla Banda di Bastardi incalza, il "Re Cieco" è costretto a fare scelte che mettono a rischio l'incolumità della sua stirpe. Beth pensava di sapere a che cosa sarebbe andata incontro decidendo di unirsi all'ultimo vampiro purosangue del pianeta. Ma quando il desiderio di avere un figlio comincia a farsi impellente, si trova impreparata di fronte alla risposta di Wrath e alla distanza che si crea tra loro. Riuscirà il vero amore a trionfare sulla tormentata eredità del passato?
La mia opinione: In questo volume l’autrice ripropone Wrath,  il primo personaggio della serie che abbiamo conosciuto.
Il guerriero iracondo, indomabile e temibile dell’inizio si è trasformato in un sovrano maturo, intelligente e razionale nonostante non abbia perso il coraggio e la forte personalità che lo contraddistinguono.
Un cambiamento dovuto a Beth, la mezzosangue che ha sposato e di cui si è innamorato follemente.
Da qualche tempo però Wrath ha grossi problemi a tenersi il suo regno.  Una banda di vampiri conservatori, venuti dal Vecchio Continente, sono pronti a mettere in discussione il suo lavoro e a soffiargli il trono.
Per farlo sono ricorsi ad attentati e ad attacchi, ma non è servito a nulla finchè non hanno svelato il punto debole di Wrath.
Accusato di aver sposato una donna mezzosangue può essere tranquillamente spodestato proprio come indicato nelle antiche leggi.
La perdita del trono non è il solo fatto che affligge Wrath. La sua consorte è ben decisa a mettere al mondo un erede nonostante per la loro specie la gravidanza sia molto pericolosa.
A fare da contorno alla vicenda principale troviamo nuovi e interessanti personaggi pronti a diventare protagonisti dei prossimi capitoli.
Tra gli arrivi abbiamo una coppia di Ombre, due fratelli vampiri estremamente potenti e volubili e Assail, un trafficante di droga dal cuore grande nascosto sotto una corazza di peccato.
Come sempre la Confraternita non delude. Azione e combattimenti, misteri, avventura si mescolano al romanticismo e alla passione rendendo la serie estremamente ricca e completa.
E’ impossibile non affezionarsi ai personaggi, poliedrici e dalla forte personalità che dopo dodici romanzi diventano praticamente come degli amici.
Se amate l’urban fantasy e non conoscete questa serie vi consiglio vivamente di iniziarla!

VALUTAZIONE FINALE: 4 FATINE
Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic

Buona lettura
Anita

2 commenti:

CHIARA ROPOLO ha detto...

questo libro mi è piaciuto molto, è tornata la Ward dei primi tempi secondo me. Le ombre molto meno, anche se questa serie è anche per una delle mie preferite

Anita Blake ha detto...

Su questo sono d'accordo. Sarà che la storia era incentrata su Wrath e Beth, ma anche io ho notato questo "ritorno alle origini".